Una gita lontano dal caos della città!

È finalmente arrivato l’autunno: una stagione ideale per le gite fuori porta. In questo periodo la vita riprende il proprio ritmo dopo la pausa estiva, ma la voglia di esplorare posti nuovi è ancora grande, complici anche le temperature ancora miti e gli ultimi raggi del sole che inondano tutto di una luce calda e incantevole.

È il momento perfetto per scoprire che a volte, per staccare dalla routine e rigenerarsi, non serve per forza una fuga in un lontano paradiso esotico. Il nostro Belpaese è ricco di infinite meraviglie tutte da scoprire, da toccare con mano anche organizzando un breve viaggio last minute in Italia . A volte il tesoro è a due passi da noi! Vediamo quindi qualche possibile meta per piacevoli gite fuori porta in autunno.

Gita fuori porta nel nord Italia: Eremo di Santa Caterina del Sasso

Arroccato su una parete rocciosa, a strapiombo sullo splendido Lago Maggiore, c’è un luogo affascinante che attira ogni anno migliaia di turisti: l’eremo di Santa Caterina del Sasso a Leggiuno, in provincia di Varese, è il posto perfetto per una gita autunnale indimenticabile. Arte, spiritualità e storia si incontrano in questo luogo dall’atmosfera incantevole, con la sua balconata affacciata sul lago che offre una vista mozzafiato sulle Isole Borromee e la piccola chiesetta impreziosita da affreschi del Cinquecento. L’eremo si raggiunge direttamente dal lago con una barca e salendo una scalinata, oppure dal piazzale sovrastante, approfittando della scala panoramica di 240 gradini o di un ascensore.

Civita di Bagnoregio: visitare la “città che muore” durante un weekend d’autunno

Visitare questo affascinante borgo vale la pena anche perché… potreste essere tra gli ultimi a poterlo fare! Civita di Bagnoregio, in provincia di Viterbo, è infatti soprannominata “la città che muore” poiché è arroccata su uno sperone di roccia di tufo che si sta inesorabilmente sgretolando a causa dell’erosione operata dai due corsi d’acqua che la circondano, il Rio Chiaro e il Rio Torbido. Si stima che in una decina d’anni il paese non esisterà più. Arrivando da lontano scorgerete gli impressionanti e suggestivi calanchi sovrapposti, formazioni rocciose caratteristiche create appunto dall’erosione.

Dovrete poi lasciare la vostra auto e percorrere a piedi lo stretto ponte in cemento, unica via di accesso al borgo. Passeggiando per le strette viuzze di Civita, un paese fantasma abitato ormai solo da 10 persone, potrete osservare le splendide costruzioni medievali e rinascimentali e anche i resti della dominazione etrusca, tra cui il “Bucaione”: un tunnel segreto che porta direttamente alla Valle dei Calanchi.

Vendemmia in Toscana, un week end d’autunno nel centro Italia

La Toscana non ha certo bisogno di presentazioni. In autunno questa regione, sicuramente tra le mete più gettonate per un tour enogastronomico in Italia, si arricchisce di un’attrattiva in più: grazie all’iniziativa Cantine Aperte in vendemmia (organizzata ogni anno dal Movimento Turismo del Vino Toscana), è possibile assistere alla raccolta e alle prime fasi di lavorazione dell’uva da cui si ricavano gli inimitabili vini della zona. Come destinazione potete scegliere per esempio la Val d’Orcia, l’estremità meridionale della regione, terra di meravigliosi colori e contrasti: qui gli appassionati di trekking potranno percorrere i percorsi collinari tra un’azienda e l’altra e cimentarsi nella vendemmia, una possibilità aperta anche alle famiglie con bambini che potranno così conoscere un’attività antica e affascinante.

Passeggiare tra i Sassi di Matera durante una gita fuori porta nel sud Italia

Un’intera città scavata nella roccia, con suggestivi labirinti cavernosi e meandri da esplorare: questi sono i “Sassi”, la parte più antica di Matera, patrimonio Unesco dal 1993. Il luogo ideale per una gita fuori porta nel sud Italia. Potete passeggiare scoprendo il Sasso Barisano, la parte più alta deIla città con le caratteristiche casette bianche arroccate, e il Sasso Caveoso, con la sua ampia forma ad anfiteatro. Addentratevi nelle strette viuzze, tra le molte chiese rupestri, e fate una sosta per ammirare la vista della natura circostante dalle terrazze panoramiche: ne rimarrete deliziati. Il panorama diventa particolarmente affascinante di sera, quando le luci di residenze, ristoranti e botteghe si accendono e l’intera città assume le sembianze di un gigantesco presepe di cartapesta.

Le idee quindi per una gita fuori porta in tutta Italia non mancano: pronti a partire per un entusiasmante week end autunnale?