Un tour imperdibile!

Si cerca sempre, quando si ha l’occasione, di sfuggire al traffico e all’inquinamento per trovare un posto tranquillo in cui rilassarsi e godere di un ottimo panorama. Un’ottima soluzione è trascorrere momenti piacevoli in qualche isola che possa offrire tutto questo. Una valida proposta è rappresentata dalla Thailandia e più precisamente dall’isola di Phuket che offre svariate opportunità di pace e relax. Scoprire cosa e quando visitare Phuket permette di godere di un’esperienza unica e indimenticabile.

Phuket e il tour delle isole

1. Khao yai national park
Situata nell’area nord-orientale, è una delle isole più ambite per la sua bellezza grazie alla presenza del parco nazionale più antico e più vasto: ben 2000 chilometri. È considerato uno dei parchi più belli in tutto il mondo per i suoi svariati habitat naturali come la foresta pluviale sempreverde, la foresta decidua mista e la foresta collinare sempreverde. Questa diversità si deve alla presenza di due fiumi con incantevoli cascate vicino a cui crescono delle bellissime orchidee.
Da non perdere: la fauna è sicuramente interessante, con molteplici specie di uccelli e mammiferi, ideale per chi ama fare birdwatching. Da non dimenticare anche le spiagge limitrofe come Klong Son Beach dove si possono noleggiare delle biciclette per fare delle splendide passeggiate o Laem Nok Ok dove gli amanti della natura vivranno un’esperienza unica e suggestiva.

2. Phi Phi Islands
È una delle isole più rinomate che si contraddistingue per l’atmosfera percepibile solamente in questo piccolo arcipelago nel mare delle Andamane. L’impressione è infatti quella di trovarsi in un’altra dimensione dove l’unico pensiero deve essere rilassarsi sulle rive magari gustando noci di cocco.
Da non perdere: un panorama assolutamente da scoprire è quello di Viking Cave, una cava dalla forma particolare il cui interno è visitabile grazie a passerelle in legno che permettono di ammirare disegni antichi scolpiti sulle pareti.

Phuket
Phuket
4 Tridenti

3. May Bay
È la baia con la spiaggia più famosa, resa celebre dal film “The Beach” con Leonardo Di Caprio. Proprio questo paesaggio ha fatto da vero protagonista con i suoi colori accesi e la vegetazione fitta. La vista è sicuramente spettacolare perché le montagne si stagliano direttamente sull’acqua dando una sensazione quasi surreale.
Da non perdere: è la migliore occasione per fare un po’ di snorkeling. Le guide conducono il turista alla scoperta delle specie marine più diffuse poiché May Bay è nota per la ricchezza di fauna acquatica.

4. Monkey Beach
È la spiaggia dal colore più chiaro, bianco puro. Il suo buffo nome lo deve appunto alle scimmie che la popolano e che danno la possibilità ai turisti di vivere attimi divertenti.
Da non perdere: Kenchoji Temple, uno dei templi fondati dai Buddhisti Zen dove si possono ammirare le statue del Buddha e i famosi giardini tipici di questa cultura. Un’esperienza trascendentale per entrare in contatto con la propria essenza e spiritualità.

5. Kho Kaeo
Isola della baia Yanui, percorribile interamente in kayak e contraddistinta da una spiaggia profondamente incontaminata. Qui vivono alcuni monaci Buddhisti dalle tipiche tuniche colorate. La popolazione è cordiale e non mancano le occasioni di ricevere inviti per trascorrere momenti esclusivi e suggestivi.

Di sicuro un punto di appoggio è essenziale per poter effettuare questo tour alla scoperta delle migliori spiagge. Il Resort a Phuket di Club Med, situato a Kata Beach a pochi passi da Phuket, circondato da numerose palme, offre un’ottima occasione per una vacanza in Thailandia all inclusive; un soggiorno in cui soddisfare le esigenze di relax grazie ai bungalow in perfetto stile locale e alle attività di yoga con cui concludere al meglio la giornata.